Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su OK o proseguendo nella navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.







BERGAMO SMART CITY

Soci Fondatori

Inaugurato CROSS - lo spazio di coworking solidale al Kilometro Rosso

Inaugurato Venerdì 1 luglio lo spazio di coworking al Kilometro Rosso, promosso dall'Associazione Bergamo Smart City and Community. Il suo nome, scelto dai coworkers stessi, è CROSS.

logotipo white

ECCO I PROGETTI SELEZIONATI:

 

 

U.Go! nasce da sei giovani studenti che tra i banchi dell’università si sono messi in gioco, creando U.Go!. La loro idea è una piattaforma che mette in relazione due attori: gli studenti conducenti e gli studenti passeggeri. La prima categoria è rappresentata da coloro che utilizzano la propria automobile per raggiungere l’università imbattendosi in alti costi operativi. Dall’altro lato abbiamo studenti che, non disponendo di un’automobile, utilizzano i mezzi di trasporto pubblico, scontrandosi con lunghi tempi di percorrenza. U.Go! darà la possibilità agli studenti di raggiungere l’università in tempi ridotti e ad un prezzo contenuto tramite il carpooling, i.e. la condivisione di un passaggio. Il servizio permetterà l’accesso ai soli studenti universitari creando così una comunità sicura e affidabile. Un’ulteriore vantaggio sarà l’aumento di parcheggi liberi, l’ottimizzazione dell’utilizzo dell’automobile e quindi la riduzione dell’emissione nell’ambiente di CO2. Così è nato U.Go!: dopo ore passate a studiare il mercato, ad analizzare i punti critici dei possibili competitors ed a confrontarsi con imprenditori, studenti e altre istituzioni, il gioco si è trasformato in sogno. Sognando, il rischio è quello di svegliarsi e non ricordare. Per realizzarlo, dedicargli del tempo, crederci e perseverare senza farsi abbattere dalle difficoltà non basta: serve anche avere un valido sostegno in fase di avvio, un copilota con cui viaggiare. Per U.Go! questo copilota è rappresentato dalla figura di un imprenditore che ha creduto nella loro idea e ha deciso di sostenerli. Ora sono un gruppo di giovani neolaureati col un valido copilota, insieme hanno trasformato il sogno in realtà fondando U.Go! Srl e ora… si viaggia.

WORKfor è un management team che, sfruttando il paradigma del work-for-equity, aspira a colmare il divario tra domanda e offerta di competenze tecnico specialistiche per tutti i soggetti con alto potenziale ma poca disponibilità di risorse, quali tipicamente, il Terzo settore e le attività di Start-up. A tali soggetti Workfor propone un'innovativa formula di scambio tra il proprio know how e la partecipazione diretta all'iniziativa o ai benefici che da essa derivino. Strutturato come un gruppo aperto di professionisti, WORKfor raduna le principali competenze strategiche per un'organizzazione: finanza, marketing, compliance e pianificazione dei rischi. Arricchiscono la proposta di WORKfor la comprovata esperienza e il network dei suoi componenti nell'ecosistema locale nonché l'interoperabilità sinergica delle rispettive competenze.

Il progetto CycleMaker si inserisce in un contesto molto ampio, volto a stimolare lo sviluppo della mobilità sostenibile, ha l’obiettivo di incentivare l’utilizzo di mezzi “verdi” attraverso la possibilità di customizzazione del mezzo stesso, dell’ambiente in cui esso vive (contesto urbano) a all’attivazione di servizi per gli utenti. Abbiamo preso in esame la mobilità ciclistica, il suo legame con il contesto territoriale e le abitudini dei cittadini, con l’obiettivo di individuarne gli sviluppi futuri per poter intervenire con progetti mirati, soprattutto attraverso la creazione di una rete di accesso a servizi di progettazione, stampa, prototipazione e realizzazione di bici, di componenti, di allestimenti dei mezzi e dei contesti a seconda delle necessità dell'utente o delle istituzioni. In questo senso emergono la forza della rete, che permette l’accesso alle nuove tecnologie della rivoluzione e dell’artigianato digitale e moltiplica a dismisura il potenziale di idee che possono arrivare da ciascuno che in prima persona ha la possibilità di mettersi in gioco. Noi ci mettiamo in gioco come promotori e primi utenti di questo servizio partendo dalla progettazione e realizzazione di oggetti di bisogno comune legati al mondo della mobilità ciclistica: un posteggio, una colonnina di servizio, un allestimento da trasporto. non è interessante l’oggetto in se ma la genesi dell’idea e del sistema di realizzazione che è ciò su cui il progetto Ciclemaker si fonda. Non a caso questo progetto vuole svilupparsi all’interno di uno spazio di coworking, la progettazione partecipata non è un utopia, ma un modo reale far crescere le idee per un benessere comune e individuale, come ad esempio ne caso specifico di uno sviluppo della mobilità ciclistica.

Nonni Attivi nasce con l’obiettivo di realizzare un intervento significativo in riferimento alla terza e quarta età, consapevoli dell’aumento di individui ricollocabili in questa fascia e del cambiamento dei bisogni del nostro territorio; Si vogliono predisporre progetti innovativi diretti a consolidare un sistema integrato di interventi, rendendo disponibili varie attività con l'obiettivo di aiutare gli anziani a mantenere la propria autonomia e a continuare a vivere nella propria casa. Esso si configura come uno strumento utile di integrazione sociale, in grado di favorire il benessere psicofisico e in un'ottica di rete, vuole farsi carico dei soggetti anziani e alle loro famiglie.