Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su OK o proseguendo nella navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.







BERGAMO SMART CITY

Soci Fondatori

Smart city, a Londra arrivano i taxi elettrici

Dalla storica Metrocab londinese i nuovi green cabs: taxi elettrici per una Londra a zero emissioni. Il primo servizio in strada atteso in settimana.

Il nuovo modello di Range-Extended Electric (REE) Metrocab sarà disponibile nelle versioni: full electric, ibrida, plug-in electric. Non si conosce il costo esatto dell'operazione, ma entro la fine di gennaio sarà attiva sulle strade di Londra la prima flotta di 20 cabs ibridi, secondo il Financial Times.

Nel caso del modello ibrido, le vetture avranno un'autonomia di 62 miglia per gallone (1 gallone britannico corrisponde a 4,5 litri circa).

Come segnala il countdown sul sito ufficiale dell'iniziativa, il primo green taxi della New Metrocab entrerà in servizio nella metropoli inglese già durante questa settimana.

A fine dicembre 2013, c'è stato anche il primo giro dimostrativo del sindaco di Londra, Boris Johnson (vedi video), che vede nel servizio di taxi elettrici il primo passo concreto verso il suo progetto 'London 2020: Ultra-Low Emission Zone', la città a emissioni zero.

Questa di Ecotive e Frazer-Nash è u na nuova generazione di taxi  a sei posti, in grado di lavorare a zero emissioni, migliorando le prestazioni dei veicoli a combustione grazie a nuove soluzioni elettroniche nel controllo della strada e in chiave di sicurezza.

Il viaggio in uno di questi electric cabs sarà valorizzato anche da servizi innovativi al viaggiatore, tra cui la possibilità di connettersi in WiFi e la presenza di schermi touch screen per conoscere percorso, durata e costo del viaggio.

Sulle strade londinesi presto correranno anche i nuovi taxi elettrici NV200 della Nissan e i nuovi modeli ibridi TX4 della Geely.

di Flavio Fabbri

Il sindaco di Londra, Boris Johnson