Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su OK o proseguendo nella navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.







BERGAMO SMART CITY

Soci Fondatori

NEWS

 
 

Smart city, 2 miliardi di euro per trasformare Parigi

Europa City sarà sostenibile al 100%, costerà 2 mld di euro e darà lavoro a quasi 18 mila persone. Al suo interno sarà riprodotta una città efficiente, produttiva e ricca di eventi, tra tanto verde, piste ciclabili, trasporti elettrici e aria pulita.

Un'altra Parigi, a qualche chilometro da quella storica ma più innovativa, diversamente bella e affascinante, dove convivono eleganza architettonica e innovazione tecnologica, ricerca e accessibilità, sostenibilità energetica e funzionalità dei servizi ai cittadini, ai visitatori e alle aziende.

Smart city, a Londra arrivano i taxi elettrici

Dalla storica Metrocab londinese i nuovi green cabs: taxi elettrici per una Londra a zero emissioni. Il primo servizio in strada atteso in settimana.

Il nuovo modello di Range-Extended Electric (REE) Metrocab sarà disponibile nelle versioni: full electric, ibrida, plug-in electric. Non si conosce il costo esatto dell'operazione, ma entro la fine di gennaio sarà attiva sulle strade di Londra la prima flotta di 20 cabs ibridi, secondo il Financial Times.

Smart city: il futuro delle città è verticale, pedonale e 'car-free'

Da Cina, Emirati Arabi, Canada, Svezia e Australia le soluzioni all’inquinamento, al traffico, ai consumi energetici e alla cattiva qualità della vita: zero rifiuti e macchine, energia 100% rinnovabile, sviluppo urbano verticale e città pedonali.

Sovrappopolazione, inquinamento e cementificazione selvaggia sono alcuni dei fattori più critici a cui le città di tutto il mondo devono trovare soluzioni immediate. Ognuno di essi genera una catena di ulteriori problematicità, tra cui il consumo eccessivo di terreno, di risorse energetiche ed idriche, la cattiva qualità della vita, un basso livello di vivibilità delle aree urbane, l'avvelenamento dell'ambiente e un aumento spropositato dei costi per cercare di mantenere vivo ed abitabile l'ecosistema urbano.Sovrappopolazione, inquinamento e cementificazione selvaggia sono alcuni dei fattori più critici a cui le città di tutto il mondo devono trovare soluzioni immediate. Ognuno di essi genera una catena di ulteriori problematicità, tra cui il consumo eccessivo di terreno, di risorse energetiche ed idriche, la cattiva qualità della vita, un basso livello di vivibilità delle aree urbane, l'avvelenamento dell'ambiente e un aumento spropositato dei costi per cercare di mantenere vivo ed abitabile l'ecosistema urbano.

Smart city, via libera del Governo ai fondi per il programma '6000 Campanili'

Maurizio Lupi sblocca i primi 100 milioni di euro per 115 Comuni in graduatoria. Firmato il decreto per finanziare gli interventi infrastrutturali e reso pubblico l’elenco dei progetti ammessi. Attesa per il via libera della Corte dei Conti.

Firmato dal ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Maurizio Lupi, il decreto per lo stanziamento dei fondi destinati al Programma '6000 Campanili'. Contestualmente è stata anche ufficializzata la graduatoria dei Comuni ammessi al finanziamento dei progetti di intervento a livello di infrastrutture, rigenerazione urbana e riqualificazione del territorio: reti NGN, WiFi, efficienza energetica, illuminazione intelligente, edilizia sostenibile (qui le tipologie di interventi).

L'elenco dei soggetti richiedenti comprende i primi 115 Comuni che potranno accedere al fondo di 100 milioni di euro stanziati nel Decreto del Fare.

A livello regionale è il Piemonte ad accaparrarsi la fetta più grande dei fondi, con circa un terzo dei progetti presentati, seguito da Lombardia e Marche.

A breve il ministro Lupi firmerà un secondo decreto con la graduatoria dei circa 60 Comuni finanziati con gli ulteriori 50 milioni di euro assegnati al Programma '6000 Campanili' dalla legge di Stabilità.

Al Programma sono state destinate anche risorse non spese dei Fondi strutturali europei per le regioni del Sud. Queste nuove dotazioni sono utilizzabili per i progetti presentati dai Comuni delle regioni del Mezzogiorno, altri mille interventi circa su cui sono in corso le verifiche per l'inserimento nell'elenco delle opere finanziate.

Complessivamente sono 3.600 i progetti presentati e l'iniziativa del Governo mira a mettere in moto immediatamente l'economia locale per opere infrastrutturali di piccola entità (tra i 500mila euro e il milione), nei Comuni sotto i cinquemila abitanti, con una evidente riqualificazione del territorio e una significativa ricaduta occupazionale.

È intenzione del Ministero e del Governo di destinare nuove risorse al Programma '6000 campanili' durante il 2014 e per il 2015.

La modalità operativa del fondo prevede la stipula di singole convenzioni tra i Comuni finanziati e il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Gli uffici del ministero si sono già attivati in tal senso in modo da essere pienamente operativi per l'erogazione dei fondi non appena giungerà il via libera dalla Corte dei Conti.

 

Tecnologia LED e controllo wireless per i lampioni di Montechiarugolo

A livello locale il paradigma smart city trova una sua più semplice applicazione e così sono diversi i laboratori che animano il nostro territorio. Un modello ad esempio che si sta imponendo a livello regionale è proprio alle porte di Parma. Si tratta di Montechiarugolo, un Comune con poco più di 10.000 abitanti vincitore, fra l’altro, dell’edizione 2013 del Premio Comuni Virtuosi.

Atti convegno 26-11-2013 Bergamo smart city verso EXPO 2015

 

Atti del convegno - 26 novembre 2013,

BERGAMO SMART CITY VERSO EXPO 2015

Convegno a cura dell’Associazione Bergamo Smart City & Community