Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su OK o proseguendo nella navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.







BERGAMO SMART CITY

Soci Fondatori

NEWS

 
 

Mobilità sostenibile: Bergamo prosegue il suo percorso verso la "Smart City"

Il car Sharing arriva a Bergamo: sabato 18 gennaio 2014 l' inaugurazione della postazione in Piazzale Marconi. Promuovere l'utilizzo di mezzi di trasporto alternativi all'auto privata e rendere eco-compatibili le modalità di spostamento migliora le prestazioni energetiche ed ambientali del sistema dei trasporti rendendo la vita dei cittadini più sana e sicura.

Per aggiornarti sulle iniziative promosse a Bergamo clicca qui 

Smart city, Agenda Urbana Ue: appuntamento a Bruxelles il 17 febbraio

Incontro istituzionale per un’Agenda Urbana d’Europa che affronti le grandi sfide del XXI secolo: sostenibilità energetica, formazione, inquinamento, crescita a basso impatto, occupazione, smart city, mobilità intelligente, trasporti, innovazione.

Si terrà presso la sede della Commissione europea a Bruxelles, il 17 e 18 febbraio 2014, la conferenza CiTIEs, "Cities of Tomorrow: Investing in Europe". Obiettivo dell'incontro è fissare i punti chiave per pianificare la prima Agenda Urbana d'Europa.

Smart city, le 10 città più innovative d'Europa

Copenhagen, Amsterdam, Vienna, Barcellona, Parigi, Stoccolma, Londra, Amburgo, Berlino e Helsinki, sono le 10 città più innovative d’Europa. Una lista che allontana drammaticamente il Nord dal Sud del continente.

Le città d'Europa si posizionano bene sullo scacchiere delle smart city globali. Secondo una nuova lista realizzata da Boyd Cohen, esperto internazionale di sostenibilità urbana e cambiamenti climatici, sono diverse le metropoli del vecchio continente a mostrare una vivacità tecnologica e una creatività progettuale al pari, se non migliore, di tante altre negli Stati Uniti e in Asia.

Smart city, 2 miliardi di euro per trasformare Parigi

Europa City sarà sostenibile al 100%, costerà 2 mld di euro e darà lavoro a quasi 18 mila persone. Al suo interno sarà riprodotta una città efficiente, produttiva e ricca di eventi, tra tanto verde, piste ciclabili, trasporti elettrici e aria pulita.

Un'altra Parigi, a qualche chilometro da quella storica ma più innovativa, diversamente bella e affascinante, dove convivono eleganza architettonica e innovazione tecnologica, ricerca e accessibilità, sostenibilità energetica e funzionalità dei servizi ai cittadini, ai visitatori e alle aziende.

Smart city, a Londra arrivano i taxi elettrici

Dalla storica Metrocab londinese i nuovi green cabs: taxi elettrici per una Londra a zero emissioni. Il primo servizio in strada atteso in settimana.

Il nuovo modello di Range-Extended Electric (REE) Metrocab sarà disponibile nelle versioni: full electric, ibrida, plug-in electric. Non si conosce il costo esatto dell'operazione, ma entro la fine di gennaio sarà attiva sulle strade di Londra la prima flotta di 20 cabs ibridi, secondo il Financial Times.

Smart city: il futuro delle città è verticale, pedonale e 'car-free'

Da Cina, Emirati Arabi, Canada, Svezia e Australia le soluzioni all’inquinamento, al traffico, ai consumi energetici e alla cattiva qualità della vita: zero rifiuti e macchine, energia 100% rinnovabile, sviluppo urbano verticale e città pedonali.

Sovrappopolazione, inquinamento e cementificazione selvaggia sono alcuni dei fattori più critici a cui le città di tutto il mondo devono trovare soluzioni immediate. Ognuno di essi genera una catena di ulteriori problematicità, tra cui il consumo eccessivo di terreno, di risorse energetiche ed idriche, la cattiva qualità della vita, un basso livello di vivibilità delle aree urbane, l'avvelenamento dell'ambiente e un aumento spropositato dei costi per cercare di mantenere vivo ed abitabile l'ecosistema urbano.Sovrappopolazione, inquinamento e cementificazione selvaggia sono alcuni dei fattori più critici a cui le città di tutto il mondo devono trovare soluzioni immediate. Ognuno di essi genera una catena di ulteriori problematicità, tra cui il consumo eccessivo di terreno, di risorse energetiche ed idriche, la cattiva qualità della vita, un basso livello di vivibilità delle aree urbane, l'avvelenamento dell'ambiente e un aumento spropositato dei costi per cercare di mantenere vivo ed abitabile l'ecosistema urbano.