Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su OK o proseguendo nella navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.







BERGAMO SMART CITY

Soci Fondatori

Horizon 2020, al via i primi bandi. Fondi per 15 mld di euro nel primo biennio

Per il 2014 previsti fondi per 7,8 mld ripartiti in 12 aree, tra cui assistenza sanitaria personalizzata (549 mln), sicurezza alimentare (148 mln), sicurezza digitale (47 mln), smart city (92 mln), efficienza energetica (98 mln) e mobilità (375 mln).

Horizon 2020 entra nel vivo, con la pubblicazione dei primi inviti a ricercatori, università, imprese e altre parti interessate a presentare proposte relative ai progetti del programma Ue di ricerca e innovazione, che ha una dotazione di 80 miliardi di euro in 7 anni (oltre ai finanziamenti privati che riuscirà ad attirare).Horizon 2020 sostituirà il Settimo programma quadro 2007-2013 e prenderà il via da gennaio 2014. Per il primo biennio sono previsti stanziamenti per oltre 15 miliardi di euro (7,8 miliardi di euro per il 2014) che andranno ripartiti in 12 aree, tra le quali anche l'assistenza sanitaria personalizzata (549 milioni di euro nel 2014), la sicurezza alimentare (148 milioni), la sicurezza digitale  (47 milioni), le smart city (92 milioni), l'efficienza energetica (98 milioni) e la mobilità (375 milioni).

Gli inviti per il 2014-2015 includono anche uno strumento dedicato alle PMI, con uno stanziamento di 500 milioni di euro distribuiti su due anni.

Con questi inviti, per la prima volta, la Ue fornisce ai ricercatori e alle imprese una certezza sulla direzione della politica di ricerca. Sono state inoltre elaborate anche nuove regole volte a garantire che i risultati dei progetti siano pubblicamente consultabili.

"Horizon 2020 è stato concepito per conseguire risultati concreti. Abbiamo ridotto la burocrazia al fine di rendere più semplice la partecipazione", ha spiegato il Commissario per la Ricerca, l'innovazione e la scienza, Máire Geoghegan-Quinn.

La 'dotazione' da 7,8 miliardi prevista per il 2014 sarà suddivisa nelle tre macro-aree del programma Horizon 2020:

  • 3 miliardi di euro per l'eccellenza scientifica: 1,7 miliardi di euro di fondi dal Consiglio europeo della ricerca per ricercatori di alto livello e 800 milioni di euro per le borse di ricerca Marie Sklodowska-Curie rivolte ai giovani ricercatori.
  • 1,8 miliardi di euro saranno messi a disposizione della 'Leadership industriale' e andranno a sostenere la leadership industriale europea in settori come le tecnologie ICT (per le quali è previsto un budget superiore del 25% rispetto al precedente programma), le nanotecnologie, la robotica, le biotecnologie e la ricerca spaziale.
  • Finanziamenti per 2,8 miliardi sono infine previsti per le 'sfide della società' con progetti innovativi realizzati nel quadro delle sette sfide della società di Orizzonte 2020, riconducibili a: sanità; agricoltura, ricerca marittima e bioeconomia; energia; trasporti; azione per il clima, ambiente, efficienza sotto il profilo delle risorse e materie prime; società riflessive; sicurezza.
http://ec.europa.eu/research/horizon2020/index_en.cfmhttp:/ec.europa.eu/research/horizon2020/index_en.cfm